Vicenda Sisme, riprende il dialogo

OLGIATE COMASCO
Sindacati e azienda tornano a parlarsi. Dopo la rottura del tavolo di fine ottobre, i sindacati e i vertici della Sisme hanno ricominciato a trattare. Nell’azienda metalmeccanica di Olgiate Comasco rischiano il lavoro 300 dipendenti su 572. Duecento sono in esubero “strutturale”, altri cento invece potrebbero rischiare il posto in seguito a una (eventuale) delocalizzazione di due linee produttive in Slovacchia. L’incontro di ieri, concluso nel tardo pomeriggio, ha segnato la ripresa del dialogo, dopo l’invito dei parlamentari comaschi con la disponibilità ad aprire un tavolo sulla Sisme al ministero del Welfare.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.