Video in 3D per risolvere le fratture

RICERCA E SALUTE
All’ospedale Sant’Anna di San Fermo la riduzione delle fratture dell’omero si studia con film in 3D. Oggi infatti nel presidio di via Ravona, centro di riferimento per la Traumatologia degli arti e del bacino in Lombardia, è in programma un incontro rivolto a ortopedici da tutta la Regione e presieduto dal primario dell’Ortopedia Enzo Zottola. Sarà l’occasione per approfondire una tecnica mininvasiva che prevede, in caso di più frammenti ossei, la fissazione ecoguidata tramite un’apposita placca e relative viti. I medici, con i classici occhialini, potranno vedere un video in 3D di un intervento-tipo effettuato nel presidio comasco. Il Sant’Anna cura ogni anno sessanta di queste fratture. La metà necessita di essere operata con fissazione di speciali placche.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.