Vighizzolo, commerciante vittima di un brutale pestaggio

altDue uomini hanno fatto irruzione nel negozio “Calabria Frutta” e picchiato il titolare
(a.cam.) Brutale aggressione ieri mattina in un negozio di frutta a Cantù, nella frazione di Vighizzolo, davanti al piazzale della chiesa. Un commerciante di 28 anni è stato picchiato e colpito con una spranga da due uomini con il volto coperto da un cappuccio. I malviventi non avrebbero rubato nulla.
Attorno alle 10.45, i due uomini hanno fatto irruzione nel negozio “Calabria Frutta” e hanno picchiato ripetutamente il commerciante. Almeno uno dei due lo ha colpito alla testa, sembra con

una spranga. Pochi istanti, poi i balordi sono fuggiti. Due clienti, appena uscite dal locale, hanno sentito le urla del titolare e hanno dato l’allarme, chiedendo aiuto ai commercianti vicini.
Il fruttivendolo, che avrebbe anche provato a difendersi, era ferito alla testa ma cosciente. A Vighizzolo sono intervenuti i carabinieri di Cantù e un’ambulanza della Croce Rossa. Il 28enne è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale cittadino, medicato e tenuto in osservazione per alcune ore per il grave trauma cranico subito. Il commerciante ha riportato anche alcune contusioni e una ferita giudicata guaribile in pochi giorni. È stato dimesso nel tardo pomeriggio di ieri.
Sulla brutale aggressione indagano i carabinieri del nucleo operativo e della stazione di Cantù. I malviventi non avrebbero rubato nulla, non è chiaro se perché sono stati disturbati oppure perché i due uomini hanno agito a scopo punitivo o intimidatorio.

Nella foto:
La zona della brutale aggressione, avvenuta in un negozio davanti alla chiesa

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.