Cronaca

Vigile in distacco a Bari. Cgil e Cisl in coro: «Il Comune chiarisca»

Il caso
Il caso del dipendente comunale distaccato a Bari fa discutere. E dopo l’assessore Paolo Frisoni, intervengono adesso i segretari di categoria di Cgil e Cisl. Entrambi per chiedere chiarezza e per sottolineare come la responsabilità di simili decisioni sia comunque della politica.
Giovedì scorso il Corriere di Como ha rivelato l’esistenza di un “comando” – questa, tecnicamente, è la definizione esatta del distacco temporaneo nel pubblico impiego – alquanto curioso: un agente di polizia

locale è infatti in servizio all’Inps regionale pugliese da almeno 4 anni.
«Dove c’è necessità e disponibilità da parte dell’ente locale, il comando è assolutamente legittimo – dice Matteo Mandressi, segretario Cgil Funzione pubblica – Ma va ricordato come sia necessario sempre il consenso del datore di lavoro. In questo senso, la responsabilità di un distacco anomalo non è del lavoratore, ma di chi lo autorizza. Se l’assessore giudica questa situazione insostenibile, abbia il coraggio di dire chi ha sbagliato e faccia una scelta conseguente».
La segretaria della Funzione pubblica della Cisl dei due Laghi, Felicia Tarulli, è su posizioni simili. «Spesso gli enti pubblici hanno procedure complesse e non aprono graduatorie di mobilità. Il comando è quindi il primo passo in attesa che si sblocchi un trasferimento definitivo. Non conosco il caso specifico, ma sarebbe importante capirne la genesi e i motivi che lo sostengono. E in ogni caso, la responsabilità è di chi decide. Non della persona distaccata».

25 Ottobre 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto