Vigili del fuoco di Como, le priorità: «Organico e attenzione al territorio»

Claudio Giacalone nuovo comandante provinciale dei vigili del fuoco di Como con la uscente Marcella Battaglia

Potenziamento dell’organico, dissesto idrogeologico e caserma di Cantù. Il nuovo comandante provinciale dei vigili del fuoco di Como, Claudio Giacalone, in servizio dall’altro ieri in via Valleggio, indica i primi obiettivi sui quali si concentrerà nel suo lavoro. Una realtà, quella lariana, che Giacalone ben conosce. «Sono nato tecnicamente a Como come funzionario – afferma al tg di Espansione Tv – e ho passato 15 anni fra le mura della nostra caserma in città».
«Sono al corrente di ogni aspetto della realtà territoriale – aggiunge – e delle problematiche date dal Lago di Como, come quella delle frane di qualche settimana fa. Penso anche alle questioni del rischio industriale-tecnologico nella bassa Comasca. Partiremo da questo nell’organizzazione della nostra attività».

In primo piano anche il tema dell’organico. «Sicuramente c’è un problema strutturale di carenza di capisquadra – specifica Claudio Giacalone – È una situazione che però non riguarda soltanto Como, ma tutti i comandi dei vigili del fuoco. Entro la fine dell’anno contiamo che ci sia un concorso: speriamo sull’arrivo di 25 nuove figure di caposquadra. Almeno questa è la promessa che ci è stata fatta. L’auspicio è di poter arrivare a una soluzione positiva che ci consenta di aumentare l’organico. Questa opzione ci darebbe sicuramente una grossa mano».

Priorità anche alla nuova caserma di Cantù, che finalmente dovrebbe essere realtà. «È uno degli obiettivi portare a compimento la realizzazione della struttura. Ne parlavamo già dodici anni fa, quando sono andato via da Como. Le condizioni della attuale caserma sono ben note; anche questo sarà un fronte su cui lavoreremo con grande impegno».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.