Vigili del Fuoco di Como, stato di agitazione e sciopero

L'intervento dei vigili del fuoco in via Diaz, a Como, per il cassone pericolante da un camion

I pompieri di Como (nella foto, la sede di via Valleggio) sciopereranno martedì 29 giugno dalle 9 alle 13. Ma ciò che più colpisce, nel durissimo comunicato con cui i sindacati in maniera unitaria annunciano l’astensione dal servizio, è l’affondo nei confronti del comandante Marcella Battaglia. Ecco alcuni passaggi della nota con cui Cgil, Cisl, Uil e Confsal Vigili del Fuoco, annunciano lo stato di agitazione.

«Il Comandante mostra continuo disinteresse per il rispetto delle leggi, della sicurezza e della salute dei lavoratori, una gestione unilaterale del Comando con mancanza di trasparenza anche nelle informazioni fornite. Questo avviene in modo reiterato nonostante gli interventi, in più occasioni, sia del Direttore regionale che del Prefetto di Como per risolvere la situazione. Ricordiamo che oltre alla tutela dei lavoratori, ci siamo sempre mossi nell’interesse della popolazione, con richieste e proposte per migliorare il servizio e garantire una maggiore efficienza di soccorso ai cittadini, come dimostrato in epoca Covid-19». Durante le ore di sciopero sarà garantito il servizio di soccorso.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.