Villa Carlotta, parte la sfida dell’anno di Expo

Tutto è pronto a Villa Carlotta di Tremezzo per la sfida decisiva, l’anno di Expo. Venerdì 13 marzo – alla faccia di ogni scaramanzia – ripartirà alla grande la stagione di apertura al pubblico del parco e della storica dimora, realtà che vive senza finanziamenti statali e che quest’anno sfida il primato degli oltre 195mila visitatori nel 2014. In programma un calendario di eventi che spaziano tra arte, natura e bellezza e workshop che strizzano l’occhio a Expo dove il sapere gastronomico e la cultura materiale e alimentare sono i protagonisti (in programma un vasto carnet di incontri a tema, dal tè al cioccolato, dal vino al formaggio fino all’olio d’oliva, ai funghi e al pesce).
Otto ettari di parco con piante di papiro, grandi tunnel di agrumi, oltre 3mila metri quadri ispirati ai principi e alle tecniche dell’arte dei giardini giapponesi con 25 specie differenti di bambù e piante esotiche da ogni angolo del mondo; e inoltre 70mila metri quadri visitabili tra giardini e strutture museali, 600 varietà di piante, opere d’arte di Canova, Hayez e Thorvaldsen.
Sono alcune delle eccellenze del museo e giardino botanico sul Lago di Como, realtà “pubblica” e gestito dal 1927 da un ente morale che per statuto destina tutti gli introiti derivanti dai biglietti di ingresso esclusivamente ad opere di miglioramento della villa stessa e del suo parco botanico.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.