Villa Carlotta valorizza l’archivio Belloni-Zecchinelli

Villa Carlotta Tremezzina

In occasione delle Giornate europee del Patrimonio, Villa Carlotta a Tremezzina propone una riflessione sul perché di una giornata dedicata al patrimonio culturale, trovando idee e risposte dall’archivio Belloni Zecchinelli, domani il 14 settembre alle 11, con una riflessione sul metodo della ricerca prima e dopo la pubblicazione de Le Tre Pievi di Mariuccia Zecchinelli. Interverranno Rita Pellegrini, Gerardo Monizza, Marco Mazza. Accompagnerà l’evento un’esposizione di documenti dell’archivio, a cura di Maria Cristina Brunati. Una seconda data, il 21 settembre alle ore 15, invece illustrerà la storia della Famiglia Clerici e le tracce ancora presenti in giardino e in museo con il percorso “Il Secolo d’oro a Villa Carlotta”, evento collaterale alla mostra “Splendori del Settecento sul Lago di Como. Villa Carlotta e i marchesi Clerici” allestita nelle sale della Villa fino al 3 novembre. L’Archivio Belloni-Zecchinelli nasce dal confluire di due distinti archivi professionali: quello di Mariuccia Zecchinelli (1917-2011), studiosa di storia, arte e tradizioni, a lungo direttrice del Museo Storico “Giuseppe Garibaldi” di Como e quello di Luigi Mario Belloni (1927-2004), studioso e scopritore di antichi resti archeologici sull’Isola Comacina e nel territorio lariano occidentale, nonché docente e ricercatore presso il Politecnico di Milano. Con il matrimonio dei due studiosi nel 1959, i due archivi professionali sono andati a costituire la base di un’unica entità archivistica che nel successivo cinquantennio si è notevolmente arricchita.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.