Villa Erba e Teatro Sociale celebrano i musicisti passati dal Lario

Veduta di Villa Melzi

Teatro Sociale di Como e Villa Erba a Cernobbio uniti all’insegna dei grandi compositori che soggiornarono sul Lago di Como e per celebrare i 700 anni dalla morte di Dante.
All’interno del progetto Pic (Piano integrato per lo sviluppo del territorio), sono previsti concerti ed eventi a ingresso libero in un percorso articolato in tre appuntamenti per il 2021, ed altrettanti nel 2022. I primi due si svolgeranno venerdì 9 e sabato 10 luglio, alle ore 18.30, a Villa Erba, un luogo che attirò artisti, compositori, musicisti, accomunati da sodalizi artistici e rapporti di amicizia.
Gli eventi che il Teatro Sociale di Como – AsLiCo ha pensato per il progetto sono tutti caratterizzati da una ricerca volta a rendere sempre più accessibile e accattivante il patrimonio musicale legato alla storia lariana.
Venerdì 9 luglio si comincia con “Love is in the arias”, concerto con arie tratte da compositori che ebbero modo di soggiornare a Villa Erba e nelle zone limitrofe. Il format studiato dal regista e attore Davide Marranchelli viene sperimentato per la prima volta in questo contesto; si tratta di uno spettacolo, che vede coinvolti i giovani vincitori delle ultime edizioni del concorso AsLiCo per giovani cantanti lirici, un attore ed un pianista. Il ruolo dell’attore consente di legare i contenuti e a animare la narrazione per avvicinare al mondo dell’opera lirica con il linguaggio della stand up comedy.
Il 10 luglio sarà la volta della “Dante-Symphonie”. L’anniversario per i 700 anni dalla morte fornisce il pretesto per ricordare i trascorsi di Franz Liszt sul Lago di Como e il luogo dove trasse ispirazione per la Dante-Symphonie (Eine Symphonie zu Dantes Divina Commedia) S.109.
Di Franz Liszt si ricorda il soggiorno a Como, con l’allora compagna Marie Catherine Sophie de Flavigny, scrittrice tedesca nota per il nom de plume di Daniel Sterne da cui ebbe la figlia Cosima, futura moglie di Hans von Bülow e Richard Wagner. A pochi giorni dalla nascita della bambina eseguì uno splendido concerto al Teatro Sociale, che le cronache dell’epoca descrissero per il trionfo del giovane pianista, all’epoca ventiseienne.
Nei mesi che seguirono Liszt si trattenne sul Lago, tra la Città e Bellagio e altre mete. Proprio a Bellagio, all’ombra dei platani di Villa Melzi, nell’ammirare la statua dedicata a Dante e Beatrice lo colse l’ispirazione per la Sinfonia ultimata nel 1857 e dedicata all’amico Richard Wagner.
A Villa Erba viene proposta nella versione per due pianoforti, voci recitanti e coro.

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria telefonando il martedì, giovedì e sabato, dalle 10 alle 13, al numero 031.270170. Oppure direttamente presso la biglietteria del Teatro Sociale, in piazza Verdi 1
a Como (martedì, giovedì e sabato dalle 10 alle 13); e-mail: biglietteria@teatrosocialecomo.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.