Villa Geno, pubblicato il bando di gara comunale

Villa Geno a Como Villa Geno a Como

Il Comune di Como ha pubblicato il bando per la gestione di Villa Geno. Le offerte possono essere presentate sino al 30 gennaio. L’apertura delle buste è fissata per il 3 febbraio. «La struttura potrà riaprire prima della stagione estiva, in tempo per Expo», dice l’assessore al Patrimonio, Marcello Iantorno. La base d’asta prevede un canone annuo di 138mila euro per un periodo di 6 anni.
Lo spazio coperto a disposizione è di oltre mille metri quadrati e l’edificio potrà accogliere attività di ristorazione di alto livello.
Tra gli operatori turistici della città ci sono già state manifestazioni di interesse e Villa Geno potrebbe essere trasformata nella dependance di uno degli hotel di lusso, e ospitare servizi quali spa e centro benessere.
«L’ufficio Patrimonio è riuscito a pubblicare il bando il 23 dicembre, diamo così la possibilità agli operatori interessati di proporsi in tempo utile per la stagione estiva prossima e Expo», sottolinea Iantorno. La perizia per calcolare il canone d’affitto è stata redatta da un docente del Politecnico di Milano. «L’immobile è tra i più pregevoli della città, con vincoli di carattere storico, architettonico e paesaggistico – sottolinea l’assessore – Sarà destinato ad attività di ristorazione e turistico-ricettivo di qualità, con espressa esclusione di attività di fast-food, tavole calde, pizzerie, bar gastronomici e stabilimenti balneari. Abbiamo già ricevuto interessanti segnali di importanti operatori del settore. Ci sono idee e progetti di elevato standard che, se realizzati, rilanceranno il sito e la zona in modo notevole».

Articoli correlati