Villa Olmo e i varchi nel parco, blitz notturno della lista Rapinese Sindaco

Alessandro Rapinese

Il cancello è chiuso con lucchetto e catena, ma basta fare due passi a fianco della siepe per raggiungere un grande varco. Problemi di sicurezza e di “chiusura” per il compendio di Villa Olmo. Li ha svelati durante un vero e proprio blitz notturno, al termine dell’ultima seduta di consiglio comunale, Alessandro Rapinese.

Il capogruppo di Rapinese Sindaco, accompagnato dai consiglieri Ada Mantovani e Fulvio Anzaldo, ha pubblicato sui social della lista di minoranza un video in cui viene mostrato il cancello del parco della villa e la facilità d’accesso, nonostante lo sbarramento delle sue porte.
L’accesso segnalato non è quello principale di via Simone Cantoni, protetto dal cancello e dalle mura, bensì quello verso via Per Cernobbio, ovvero dalla zona del Lido e del ristorante-pizzeria.
«Noi paghiamo una persona per chiudere con il lucchetto questo cancello, quando si può entrare nel parco di Villa Olmo pochi metri più in là» sottolineano i tre rappresentanti dell’opposizione,

«Mi sembra geniale – dice ancora Rapinese – abbiamo un cancello che non serve a niente, non chiude nulla».

L’accesso di via Per Cernobbio in realtà è protetto da un altro cancello, che dà direttamente sulla strada. Si tratta dell’accesso al parcheggio del lido e del ristorante, che però rimane aperto fino a tarda ora, proprio per i clienti del locale.

Entrare nel compendio di Villa Olmo e trascorrervi la notte non è insomma impresa così ardua.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.