Villa Olmo, ex gestori pronti a salvare la stagione. Ma la burocrazia blocca ancora l’iter
Città, Economia, Territorio

Villa Olmo, ex gestori pronti a salvare la stagione. Ma la burocrazia blocca ancora l’iter

La burocrazia continua a tenere chiusi i cancelli del Lido di Villa Olmo, anche dopo il pronunciamento del Tar.
Il Comune di Como deve attendere la notifica ufficiale del deposito della sentenza, quindi chiedere la riconsegna dell’area da parte di Sport Management, la società che era risultata vincitrice del bando per la gestione.
Passaggi che potrebbero avvenire la prossima settimana. E poi? L’ipotesi più probabile è che Palazzo Cernezzi, su iniziativa dell’assessore al Patrimonio Francesco Pettignano, convochi al più presto i secondi classificati per una nuova assegnazione.
Si tratta della Villa Olmo Lido, società che ha gestito la struttura per oltre trent’anni.
Giorgio Porta, in rappresentanza della società, spiega di essere sinceramente dispiaciuto nel vedere l’inizio di stagione compromesso, ma anche pronto per questa sfida.
«Stiamo aspettando di poter visionare l’impianto – dice Porta – La struttura è rimasta chiusa da settembre, sarà necessaria una manutenzione, ma se non serve mettere mano agli impianti in una decina di giorni si può riaprire».
«Visto che c’è la balneabilità – aggiunge Porta – al limite si potrebbe anche pensare di aprire subito la spiaggia e di permettere i tuffi nel lago mentre vengono fatte le manutenzioni e si riempiono le piscine. Le soluzioni si possono trovare. Siamo in attesa» conclude Porta. La Villa Olmo Lido è naturalmente pronta per un sopralluogo in compagnia dei tecnici comunali e dell’assessore.
Anche ieri, però, sul tema non è arrivata alcuna novità dalla giunta. Passano i giorni e i weekend. Turisti e comaschi cercano di arrangiarsi in qualche modo per prendere la tintarella e rinfrescarsi in acqua con un paio di bracciate. Il tutto in luoghi non realizzati per questo scopo, come i giardini a lago e la stessa Villa Olmo.

21 luglio 2018

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto