Villa Olmo, famiglia minacciata con un coltello da un 42enne serbo. Arrestato

Passeggiata Villa Olmo

Minaccia una famiglia con un coltello lungo la passeggiata di Villa Olmo: serbo 42enne arrestato dagli agenti di polizia.
Episodio inquietante in una delle zone più turistiche e frequentate della città di Como, nella sera di mercoledì scorso.
Poco dopo le 19 alla polizia è arrivata la segnalazione di un uomo che diceva di essere stato minacciato insieme con la famiglia da uno straniero armato di coltello.
In pochi minuti una pattuglia delle volanti è arrivata sulla passeggiata e ha trovato l’uomo indicato dalla vittima come autore della minaccia.
Lo straniero si è mostrato subito poco collaborativo. I poliziotti hanno trovato nella sua tasca destra un coltello da cucina e hanno accompagnato l’uomo in questura: qui, il serbo si è ribellato alla rilevazione delle impronte digitali, e ha aggredito i poliziotti con spinte e calci. Il serbo, sprovvisto di documenti, era già noto alle forze dell’ordine per furto. È quindi scattato l’arresto per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e minacce gravi. Ieri mattina si è svolto il processo per direttissima, con la convalida del fermo. Il 42enne intanto resta in carcere in attesa dell’udienza di merito, fissata per il prossimo 22 agosto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.