Villa Olmo, il lido resta chiuso. E si rischia un nuovo ricorso
Cronaca

Villa Olmo, il lido resta chiuso. E si rischia un nuovo ricorso

Nulla da fare. Il Lido di Villa Olmo resta chiuso. Colpa della burocrazia e delle necessarie opere di manutenzione per ripristinare la struttura.
A dirlo, seppur a malincuore, è Giorgio Porta, che aveva gestito la struttura per oltre trent’anni assieme a Maurizio Locatelli, trovandosi poi secondo in graduatoria nel bando per l’assegnazione. La vicenda è nota: Sport Management si era aggiudicata l’appalto, revocato a titolo definitivo dal Comune dopo una lunga battaglia legale di ricorsi e controricorsi.

La “palla” è così tornata a Porta e Locatelli.
«Non ce la facciamo – spiega Porta – Dopo il sopralluogo abbiamo constatato i danni presenti nella struttura. Servono mesi di lavori per rimettere a nuovo le piscine. Ci sono problemi all’impianto idraulico. Le docce sono fuori uso. C’è poi da bonificare la spiaggia – continua Porta – Ci sono vetri sparsi, così è pericoloso».

Lavori e burocrazia.
«L’assegnazione della gestione non è ancora avvenuta – continua Porta – Ci siamo incontrati in Comune con l’assessore Francesco Pettignano solo per fare il punto della situazione».

Senza il contratto tra Comune e società, che certifica la gestione della struttura, non è possibile iniziare i lavori, neppure tagliare l’erba.
«È vero, non si può procedere senza il contratto – dice l’assessore al Patrimonio, Francesco Pettignano – che presumibilmente sarà sottoscritto a settembre. Il Lido resta chiuso».

L’assessore Pettignano esprime pure una preoccupazione: «Sport Management potrebbe anche fare ricorso, ha tempo fino a metà settembre».
Il Lido di Villa Olmo, insomma, non riaprirà neppure per salutare l’estate, in settembre. Con buona pace per comaschi e turisti, vittime di una vicenda fatta di tante carte bollate, tribunali amministrativi, ma nessun bagno nelle uniche piscine comunali fronte lago della città.

9 Agosto 2018

Info Autore

Paolo

Paolo Annoni pannoni@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto