Villa Olmo, il lido resta chiuso. E si rischia un nuovo ricorso
Cronaca

Villa Olmo, il lido resta chiuso. E si rischia un nuovo ricorso

Nulla da fare. Il Lido di Villa Olmo resta chiuso. Colpa della burocrazia e delle necessarie opere di manutenzione per ripristinare la struttura.
A dirlo, seppur a malincuore, è Giorgio Porta, che aveva gestito la struttura per oltre trent’anni assieme a Maurizio Locatelli, trovandosi poi secondo in graduatoria nel bando per l’assegnazione. La vicenda è nota: Sport Management si era aggiudicata l’appalto, revocato a titolo definitivo dal Comune dopo una lunga battaglia legale di ricorsi e controricorsi.

La “palla” è così tornata a Porta e Locatelli.
«Non ce la facciamo – spiega Porta – Dopo il sopralluogo abbiamo constatato i danni presenti nella struttura. Servono mesi di lavori per rimettere a nuovo le piscine. Ci sono problemi all’impianto idraulico. Le docce sono fuori uso. C’è poi da bonificare la spiaggia – continua Porta – Ci sono vetri sparsi, così è pericoloso».

Lavori e burocrazia.
«L’assegnazione della gestione non è ancora avvenuta – continua Porta – Ci siamo incontrati in Comune con l’assessore Francesco Pettignano solo per fare il punto della situazione».

Senza il contratto tra Comune e società, che certifica la gestione della struttura, non è possibile iniziare i lavori, neppure tagliare l’erba.
«È vero, non si può procedere senza il contratto – dice l’assessore al Patrimonio, Francesco Pettignano – che presumibilmente sarà sottoscritto a settembre. Il Lido resta chiuso».

L’assessore Pettignano esprime pure una preoccupazione: «Sport Management potrebbe anche fare ricorso, ha tempo fino a metà settembre».
Il Lido di Villa Olmo, insomma, non riaprirà neppure per salutare l’estate, in settembre. Con buona pace per comaschi e turisti, vittime di una vicenda fatta di tante carte bollate, tribunali amministrativi, ma nessun bagno nelle uniche piscine comunali fronte lago della città.

9 agosto 2018

Info Autore

Paolo

Paolo Annoni pannoni@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
agosto: 2018
L M M G V S D
« Lug    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto