Villa Olmo, inviati i documenti per il bando del Governo

Villa Olmo (Como)

Villa Olmo, i documenti per partecipare al bando per la rigenerazione urbana sono arrivati sul tavolo del Governo a Roma. Ieri infatti sono scaduti i termini per presentare la domanda e quindi poter accedere al finanziamento e giovedì l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Como, Pierangelo Gervasoni, ha presentato in giunta la delibera per la dimora affacciata sul lago di Como.
L’amministrazione, attraverso il bando, ha chiesto all’esecutivo più di otto milioni di euro per riqualificare la villa neoclassica, gli interni e il ristorante. Un cantiere infinito tra ritardi, proroghe e richieste di nuovi fondi. A giugno del 2018 sono terminati gli interventi sulla facciata principale della Villa. L’amministrazione comunale ha già beneficiato di un contributo di 5 milioni di euro cofinanziato da Fondazione Cariplo per il piano di recupero che rientra nel progetto “Tra ville e giardini del Lago di Como”, che dopo una serie di ritardi e slittamenti dovrebbe essere completato a marzo 2022. Ora si attende soltanto il via libera dal governo per sbloccare i fondi e completare, si spera una volta per tutte, il restauro della Villa.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.