Villa Olmo: la Sala del Duca restaurata

sala_duca L’affresco sul soffitto della Sala del Duca

La Sala del Duca di Villa Olmo torna al suo antico splendore. I lavori di restauro sono conclusi, e il risultato finale è stato presentato stamattina.
La sala, situata al primo piano della villa e fino ad ora inaccessibile, è stata completamente restaurata nelle superfici decorate, nei fregi e nella pavimentazione lignea. E’ stato restaurato anche l’affresco centrale sul soffitto, opera di Ernesto Fontana, che rappresenta la Fortuna.
I lavori sono costati complessivamente 60mila euro: 40mila sono stati stanziati da Bulgari, e 20mila da Comune di Como e Fondazione Cariplo. La Sala del Duca deve il suo nome al duca Guido Visconti di Modrone, che utilizzò la stanza come camera da letto.  Oggi è stato presentato anche l’intervento di restauro del Casino Nord, l’edificio situato all’ingresso del parco di Villa Olmo, dalla parte di via Per Cernobbio.  Gli stucchi e i fregi del primo piano sono stati restaurati. Oggi sono iniziati i lavori che porteranno alla redistribuzione degli spazi interni e all’adeguamento degli impianti. L’edificio, una volta, terminato, sarà destinato in parte ad un alloggio di custodia del paco e in parte al centro di documentazione dei giardini e delle ville del lago di Como.

Tratto da Espansione TV

Articoli correlati