Vincite con il trucco alle slot: due uomini finiscono in manette

Cernobbio – Con un gancio riuscivano a manomettere la molla delle erogazioni
Il giochetto – giura chi ha provato a ripeterlo in una simulazione – non era affatto facile. Tuttavia, aveva consentito a una coppia di albanesi di vincere cifre notevoli alle slot machine. Il tutto avveniva con un banale filo metallico, piegato come un gancio. Attrezzo che veniva inserito all’interno della “bocca” dove vengono versate le monete delle vincite, per bloccarne la molla che regola l’erogazione. Un trucchetto che consentiva di trasformare premi di poche monete in una
vera e propria cascata di gettoni.
Con l’accusa di furto aggravato, due uomini di 32 e 33 anni – residenti a Grosseto e a Cologno Monzese – sono stati processati ieri mattina in tribunale, dopo essere stati arrestati dai carabinieri della compagnia di Como. Hanno scelto la via del patteggiamento a 4 e 6 mesi. I gestori di bar, nelle ultime settimane, avevano segnalato (tra Olgiate Comasco e Cernobbio) anomalie nelle macchinette slot machine.
In pratica, alla chiusura dei conti, le vincite che risultavano erogate in giornata erano di gran lunga inferiori rispetto alle monete effettivamente mancanti.
Denunce che hanno finito con il mettere in allarme i carabinieri che, in borghese, hanno iniziato a controllare più esercizi pubblici. Il sospetto degli esercenti era rivolto a strane apparecchiature elettroniche in grado di alterare le vincite ottenute alle macchinette. Alla fine, invece, tutto è risultato allo stesso tempo più semplice del previsto, ma anche più complesso, per la dimestichezza necessaria nell’utilizzare il gancio in ferro. Il trucco dei due albanesi è finito nella serata di domenica, al bar Hp di Cernobbio. I carabinieri in borghese hanno notato due sospetti armeggiare con il gancio, vincere quasi 400 euro in monetine e uscire dal locale. Li hanno bloccati, perquisiti e arrestati. Addosso, oltre alla fresca “vincita”, avevano altri 300 euro. I militari non escludono che abbiano colpito con lo stesso sistema in altri bar.

Mauro Peverelli

Nella foto:
Al centro dell’immagine è visibile il gancio usato dagli abili albanesi

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.