Violazione Daspo, arrestato capo ultrà

E' Andrea Beretta

(ANSA) – MILANO, 11 FEB – Uno dei capi degli ultras della curva nord dell’Inter, Andrea Beretta, è stato arrestato dalla polizia dopo gli incidenti avvenuti domenica prima del derby Inter – Milan, durante i quali circa 200 tifosi hanno lanciato petardi e bottiglie di vetro contro le forze dell’ordine davanti allo stadio. Gli agenti della Digos lo hanno preso ieri, utilizzando lo strumento dell’arresto "in flagranza differita" che consente la cattura a seguito dell’analisi delle immagini. Beretta, che ha precedenti per reati sportivi e due Daspo, è stato arrestato proprio in violazione degli obblighi di questi ultimi provvedimenti che ha ricevuto per gli scontri di Inter-Roma e Inter-Atalanta del 2017. Secondo il dispositivo, infatti, Beretta non avrebbe potuto essere nei pressi dello stadio entro tre ore dall’inizio e dalla fine di una competizione sportiva. Le immagini raccolte dalla polizia, invece, lo hanno immortalato circa due ore prima della partita, pochi minuti dopo gli scontri.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.