Violenza contro le donne, il Lario si mobilita

alt MANIFESTAZIONI

L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha dichiarato nel 1999 il 25 novembre “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”, per ricordare le donne vittime di violenza. Tra le tante iniziative lariane che celebrano la ricorrenza, va ricordata oggi l’esposizione della “Coperta delle donne”, manufatto d’arte in progress a cura della

scrittrice e poetessa comasca Alina Rizzi (a destra) che alle 17.30 viene esposto nell’auditorium dell’istituto Schweitzer di via San Rocco 4 a Segrate (informazioni al numero di telefono 02.21.33.039).
Va ricordato, inoltre, che lunedì 25 novembre la mostra d’arte tessile internazionale “Miniartextil” offrirà alle donne l’ingresso gratuito a Villa Olmo (apertura straordinaria dalle 16 alle 21). Alle 18.30, sempre a Villa Olmo, si terrà la conferenza “Tra amare e tramare: dalla passione all’ossessione” a cura dell’associazione “Il cerchio degli uomini” di Torino. Il 26 novembre alle 20.30, al Centro Civico di Camerlata, l’associazione artistica “Orizzonti Inclinati” di Miriana Ronchetti presenterà “Inno alla vita? sorella”, serata contro la violenza sulle donne (info al numero 329.381.76.86). E il 27 novembre, alle ore 21.30, nella Sala Bianca del Teatro Sociale (foto a sinistra) il Soroptimist International Club di Como aprirà al pubblico la propria conviviale che prevede l’intervento della dottoressa Nia Guaita e la presentazione del suo libro Come diventare un bersaglio difficile (info e iscrizioni: 031.27.25.05).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.