Violenza donne: azzurre pugilato, ‘provaci con me’

Iniziativa Fpi c'è dal 2014

(ANSA) – ROMA, 25 NOV – Un hashtag provocatorio e un un invito a mettere KO la violenza insieme alle atlete della nazionale Italiana femminile di pugilato, ambassador della campagna sociale "#provaciconme" promossa e lanciata fin dal 2014 dalla Federazione Pugilistica Italiana (Fpi) per Salvamamme Onlus. Ogni anno, nella giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, le azzurre della boxe ricordano l’impegno che da sempre vede in prima linea la Fpi, in azioni solidali concrete come l’iniziativa volta a difendere i diritti delle donne che oggi più che mai hanno raggiunto traguardi incredibili anche tra le sedici corde. Con un breve spot, i guantoni rosa Alessia Mesiano, campionessa mondiale 2016, Angela Carini, vicecampionessa mondiale 2019, e Martina La Piana, oro alle Olimpiadi Giovanili, vogliono veicolare un messaggio di speranza, motivare all’azione, alla voglia di riscattare la propria dignità a pugni chiusi, potendo contare sull’aiuto sinergico di chi condivide gli stessi valori e principi. Secondo le azzurre della boxe, qualsiasi donna, sul ring o fuori, può trasformare la rabbia in coraggio, la negatività di un colpo subito nell’affermazione della propria identità. L’obiettivo della campagna, spiega la Fpi con una nota, " è esaltare il ruolo della donna, vittima di violenza fisica o psicologica, che acquista sicurezza e forza dalle sue stesse fragilità, da un pugno preso sul quadrato come nella vita, consapevole del valore della sconfitta quanto della possibilità di farcela senza rinunciare alla sua femminilità ed al suo essere compagna, moglie, mamma e atleta". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.