Violenza sessuale in centro città: lo straniero arrestato rimane in silenzio davanti al giudice

Il luogo dove è avvenuta la violenza sessuale

È stato interrogato dal giudice delle indagini preliminari di Como, Carlo Cecchetti, il 31enne nigeriano arrestato dalle volanti della polizia di stato con l’accusa di aver violentato una donna della Bassa Comasca di 47 anni.
Lo straniero, irregolare in Italia, si è avvalso della facoltà di non rispondere e il giudice ha disposto la sua permanenza in carcere.

L’interrogatorio si è tenuto in videoconferenza tra la casa circondariale del Bassone, dove il nigeriano è rinchiuso, e il palazzo di giustizia di Como.

La vittima è stata palpeggiata e anche colpita con dei pugni nel tentativo di convincerla a non opporre resistenza: è stata medicata al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Anna dove le hanno riscontrato una prognosi di 15 giorni.

Ulteriori dettagli sul Corriere di Como in edicola martedì 3 novembre

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.