Violenza su una bambina di 5 anni: educatore 64enne rinviato a giudizio

Tribunale di Como

È stato rinviato a giudizio nell’aprile del 2021, per rispondere dell’accusa di violenza sessuale su una ragazzina di appena 5 anni che sarebbe avvenuta – secondo l’accusa (pm Massimo Astori) – durante i campi estivi e durante una gita in pullman. Accusa che un educatore di una comunità del Comasco, 64 anni, respinge con forza ma che lo porterà di fronte al Collegio del Tribunale lariano. I fatti sarebbero emersi proprio in seguito ai racconti fatti dalla bambina a una sorellina più grande. La Procura di Como, prima di chiedere il rinvio a giudizio dell’educatore, ha effettuato un incidente probatorio per “cristallizzare” le parole della bambina. La denuncia fu poi formalizzata dai genitori nell’agosto del 2017. L’educatore, secondo l’accusa, avrebbe effettuato palpeggiamenti molto pesanti alla bambina, sfruttando i momenti in cui si trovava con lei nei locali della comunità ma anche in altre situazioni, come appunto un viaggio in pullman durante una gita. Anche la sorella più grande è stata sentita in una audizione protetta. La vicenda è approdata davanti al giudice dell’udienza preliminare che ha rinviato l’educatore a giudizio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.