‘Violenze in Italia’, ma Lavrov si riferiva all’Olanda

Mosca rettifica sull'uso della forza contro i manifestanti

(ANSA) – MOSCA, 05 FEB – Lapsus del ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov durante la conferenza stampa con Borrell. Il capo della diplomazia di Mosca, nel sollevare la questione dell’uso della forza contro i manifestanti in altri Paesi, ha citato anche l’Italia. In realtà, ha fatto sapere il ministero degli Esteri russo in una rettifica arrivata in serata, il riferimento di Lavrov era all’Olanda e non all’Italia. "Oggi, durante una conferenza stampa congiunta a Mosca dopo i colloqui tra il ministro russo degli Affari esteri Serghei Lavrov e l’Alto rappresentante dell’Ue per gli affari esteri e la politica di sicurezza, Josep Borrell, è stata fatta un’osservazione accidentale sull’uso della forza da parte delle autorità di polizia di Stati stranieri contro i manifestanti. Il riferimento era ai Paesi Bassi e non all’Italia", ha affermato all’ANSA la portavoce del ministero degli Esteri Maria Zakharova, aggiungendo che sul sito del ministero il transcript della conferenza stampa è stato corretto. In precedenza era intervenuta la Farnesina che in un tweet aveva chiesto di smentire il riferimento alle "asserite violenze in Italia contro manifestanti e giornalisti". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.