Vip della cultura, i centenari del prossimo anno

Quartetto Cetra

Quest’anno in ambito letterario tengono banco i centenari di Dante (700 anni dalla morte), Gustave Flaubert, Fëdor Dostoevskij e Charles Baudelaire (200 anni dalla nascita).
Ma se ci si vuole preparare per tempo con riletture e riscoperte, il 2022 promette faville con i centenari della nascita – citiamo un po’ a caso – degli scrittori Pier Paolo Pasolini, Jack Kerouac, Cornelius Castoriadis, Alain Robbe-Grillet, Luigi Meneghello, Beppe Fenoglio e Gina Lagorio.

In attesa dell’impegnativo bimillenario di Plinio il Vecchio calendarizzato per il 2023, l’anno prossimo in quanto a centenari anche Como e il Lario avranno di che accendere la memoria. Il Canton Ticino festeggerà il centenario di Mario Agliati, scrittore spesso ospite sul Lario. Ricorrerà poi il centenario della nascita di Carlo Lizzani, grande regista cui si deve nel 1974 il film Mussolini ultimo atto girato là dove la storia scrisse l’ultima tragica pagina della dittatura. Ricorrerà il centenario della nascita del critico letterario Dante Isella, sommo studioso di Carlo Emilio Gadda brianzolo di adozione, e soprattutto di Giuseppe Parini, Carlo Porta e Carlo Dossi.

L’arte ricorderà il centenario del pittore Luca Crippa, che ha lavorato anche sul Lario, realizzando tra l’altro opere a tiratura limitata presso l’atelier Lithos di Como. E la scienza non mancherà di commemorare a cento anni dalla nascita l’astronoma Margherita Hack, che lavorò a lungo con il compianto collega comasco Corrado Lamberti. La musica invece ricorderà Felice Chiusano del Quartetto Cetra. Altri due membri dello storico gruppo, Lucia Mannucci e il marito Virgilio Savona, avevano a lungo abitato a Cernobbio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.