Virus, confermata la discesa, a Como solo 17 casi in più

Dati 8 aprile

“Siamo molto vicini ad un momento in cui il primo tempo della nostra battaglia è finito. Il traguardo è molto vicino e vogliamo raggiungerlo a tutti i costi. Non dobbiamo allentare l’attenzione adesso e trascorrere una Pasqua in casa”. Lo ha detto l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, durante la conferenza stampa trasmessa sulla pagina Facebook di LombardiaNotizieOnline.

Anche i Pronto soccorso hanno una pressione ridotta, come pure decresce il numero dei ricoverati e delle persone ricoverate in terapie intensive.   L’assessore ha poi spiegato che è impossibile paragonare quanto successo in Lombardia rispetto a Veneto e Emilia-Romagna. “Da noi – ha detto – è scoppiata una bomba atomica: il virus ha girato indisturbato per almeno 20 giorni e, per fortuna, nelle altre regioni questo non e’ avvenuto”.

Nelle grafiche qui sotto i dati della giornata, nei quali spicca anche la riduzione dei casi comaschi. I nuovi positivi in provincia sono 17 per 1.542 casi complessivi dall’inizio del contagio. Ieri erano stati 52, lunedì 89 e domenica 65 in più. Per trovare un numero così basso di positivi si deve arrivare alla fine di febbraio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.