Vittima minacciata con un coltello e un cane

Trenord

Paura sul treno: arrestato rapinatore marianese. Ancora ricercato il complice. Il bottino era stato di appena 5 euro

Avrebbe rapinato una ragazza a bordo di un treno, utilizzando il proprio cane di grossa taglia (e un coltello a serramanico) per intimidirla e tenerla bloccata senza poter allertare le forze dell’ordine.

Un espediente che tuttavia non è bastato ad un 27enne di Mariano Comense, già noto alle forze dell’ordine, per evitare l’arresto.
L’uomo è infatti in stato di fermo, bloccato dai carabinieri mentre – in stazione a Seveso – cercava di salire a bordo di un altro convoglio.
I fatti sono avvenuti sul treno che, alle 17 di martedì, da Milano viaggiava in direzione di Camnago-Lentate.

Il marianese, salito a bordo in compagnia di un complice che al momento non è ancora stato identificato, prima avrebbe percorso il vagone più volte avanti e indietro, attendendo che scendessero gli altri passeggeri. Poi, con la giovane rimasta da sola, l’avrebbe avvicinata e, armato di coltello, l’avrebbe minacciata ordinandole di dargli quanto aveva. La ragazza, una ucraina, avrebbe a questo punto consegnato i pochi soldi che aveva, circa 5 euro, e il rapinatore si sarebbe allontanato lasciando tuttavia un grosso cane meticcio a sorvegliarla. Solo quando il malvivente era prossimo a scendere dal treno, avrebbe richiamato l’animale con un fischio.

La giovane, a quel punto, ha potuto raggiungere la stazione di Bovisio Masciago e chiedere aiuto informando di quanto era avvenuto.
I carabinieri si sono subito messi in moto, individuando il sospettato per poi intercettarlo alla stazione di Seregno. Era in compagnia del complice e del cane tenuto al guinzaglio. Alla vista dei militari dell’Arma il complice sarebbe riuscito a fuggire mentre il marianese è stato bloccato – sempre con il cane – mentre cercava di salire su un treno in partenza.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.