Successo e nuovo sponsor in arrivo: festa Como Nuoto

alt

Pallanuoto serie A1 Ieri alla piscina di Muggiò
Dopo un brutto inizio, i lariani dominano Nervi. La salvezza è più vicina

Como Nuoto11 Albaro Nervi7
Parziali: 1-3; 3-1; 5-0; 2-3
Como: Caprani, Foti, Pellegatta, Pagani F. (1), Busilacchi, Ferraris (2), Hrosik (1), Jelaca (3), Gragnani (1), Pagani E., Gaffuri (2), Cesini (1), Morbidelli. Allenatore Stefano Piccardo

Vittoria e nuovo sponsor in arrivo. È la doppia bella notizia che arriva dalla piscina di Muggiò, dove ieri pomeriggio la Como Nuoto ha sconfitto per 11-7 i liguri del Nervi, diretti avversari nella lotta per restare nel torneo tricolore di

serie A1 di pallanuoto.
Ma, come detto, ad aggiungere soddisfazione è la dichiarazione del direttore sportivo Marco Flutti: «Da gennaio 2014, un nuovo sponsor entrerà a far parte del nostro progetto».
Una boccata di ossigeno, dunque, per le casse del sodalizio di viale Geno che potrà far così fronte agli stipendi dei giocatori ancora parzialmente inevasi. Tornando alla sfida salvezza di ieri, una Como Nuoto a corrente alternata ha sempre fatto la partita, disputando un primo tempo da dimenticare ed un terzo, travolgente, che ha di fatto deciso l’incontro. Solita partenza lenta per i padroni di casa, che sbagliano le prime due superiorità numeriche e si fanno infilare in inferiorità (0 a 2). Il comasco Ferraris accorcia con una rasoiata, ma Oneto riporta Nervi a +2 (1 a 3).
Nel secondo quarto la partita si infiamma: capitan Gaffuri e Cesini, con due missili a fil di palo, impattano il match (3-3) ma l’espulsione definitiva del difensore comasco Foti fa esplodere il pubblico e consente agli ospiti di riportarsi a +1 (3-4).
Como si scuote e Jelaca pareggia con una conclusione ravvicinata (4-4).
Al cambio di campo muta pure l’inerzia della partita. Jelaca, infatti, ribadisce in rete una conclusione sfortunata di Gaffuri per il primo vantaggio lariano dell’incontro (5-4).
Per Nervi è l’inizio della fine. Le reti del tandem biancoazzurro Jelaca-Hrosik sono da standing ovation (7-4) e sono prologo di quelle dalla distanza del bomber Chicco Pagani e del mancino Ferraris: il devastante parziale complessivo (5 a 0) affonda i genovesi (9-4).
Tanto che il quarto periodo di gioco è pura accademia, con la Como Nuoto che si limita a contenere gli ultimi disperati assalti dei liguri, fino alla sirena finale.
«È una vittoria che segna un passo decisivo verso la salvezza – commenta coach Piccardo a fine gara – Ora abbiamo 10 punti di vantaggio sull’ultima in classifica e, visto che a retrocedere saranno in due, possiamo ritenerci molto soddisfatti».

Paolo Contangelo

Nella foto:
Un timeout di coach Stefano Piccardo. Importante successo per i lariani

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.