Volkswagen non partecipa all'incontro. Si complica il futuro di Frangi Auto

IN PREFETTURA
L’assenza, giustificata, di Volkswagen Group all’incontro convocato ieri in Prefettura complica la situazione per Frangi Auto, la storica concessionaria di Como che ha formalizzato una situazione di crisi. L’azienda ha chiesto la mediazione del prefetto per mettere tutte le parti in causa attorno a un tavolo e ragionare su un piano di riorganizzazione che salvaguardi i posti di lavoro.
Al vertice era stata invitata anche la casa madre, che non ha però preso parte alla trattativa.
Il piano di riorganizzazione messo a punto da Frangi deve necessariamente ottenere l’assenso della casa automobilistica tedesca
 per poter effettivamente decollare. L’assenza di Volkswagen, dunque, complica notevolmente la situazione.
Per questa mattina, i rappresentanti sindacali hanno convocato una riunione nella sede della concessionaria con i vertici del gruppo e i 58 dipendenti. L’incontro è indispensabile per fare il punto della situazione e ipotizzare i possibili scenari futuri e gli eventuali interventi per affrontare la crisi.
L’azienda stessa, nei giorni scorsi, ha confermato il momento di grave difficoltà legato al calo delle immatricolazioni e a una situazione finanziaria difficile, resa ancora più critica da alcuni recenti investimenti richiesti dalla casa madre.

Anna Campaniello

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.