Volto nuovo nel Gruppo Olimpico di canottaggio. Jacopo Frigerio con gli azzurri a Sabaudia

Jacopo Frigerio Leonardo Bernasconi

Un volto nuovo comasco tra gli atleti che in questi giorni si stanno allenando nel Gruppo olimpico della Nazionale di canottaggio a Sabaudia.
Il commissario tecnico Francesco Cattaneo infatti chiamato Jacopo Frigerio, classe 1998, cernobbiese, portacolori della Canottieri Lario.
«Per noi questa chiamata è una grande soddisfazione – spiega il presidente della Lario Leonardo Bernasconi – Jacopo ha mostrato una crescita costante, ha lavorato duramente e si è meritato questa chiamata che, inutile negarlo, ha grande valore».
Frigerio attualmente è campione italiano nella specialità del “quattro senza” e medaglia di bronzo ai Mondiali Under 23. Nel 2013 ha iniziato a praticare canottaggio alla Lario; la sua prima apparizione con la maglia azzurra nel 2016 agli Europei Junior a Trakai, dove nella specialità del “quattro di coppia” ha conquistato conquistando la medaglia di bronzo.
Da quella convocazione, il cernobbiese ha partecipato anno dopo anno agli appuntamenti – nazionali e internazionali – più importanti della stagione remiera.
«Nel corso degli anni – dice ancora Bernasconi – Frigerio è stato uno dei punti di forza di un gruppo che tante gioie ha dato alla nostra società».
Nel 2018 a Poznan, in Polonia, è arrivato infatti un altro bronzo, nel “quattro con” Mondiali Under23; stesso risultato quest’anno alle prove iridate della stessa categoria di Sarasota nel “quattro senza”.
«Una prestazione strepitosa e un risultato fortemente voluto e conquistato con grande sacrificio e lavoro» ribadisce il presidente della Lario.
Denso di successi anche il palmares tricolore dell’atleta comasco: tra i migliori risultati spiccano il titolo italiano conquistato a Ravenna nel “quattro senza”; alcune settimane fa a San Giorgio di Nogaro, Udine, sulla distanza dei 6.000 metri, Jacopo Frigerio ha vinto lo scudetto di Gran Fondo nel “due senza”.
Tra gli altri titoli del 2019, la medaglia d’argento alla Kunming International University Rowing Regatta 2019, la competizione internazionale riservata esclusivamente alle Università disputata a Xi’an, Cina con i colori del Politecnico di Milano.
Il tutto suggellato dalla chiamata azzurra, che ha condiviso con il compagno di barca Giorgio Casaccia Gibelli, con cui ha conquistato quest’anno il bronzo a Sarasota, negli Stati Uniti.
Oltre che da Jacopo Frigerio, a Sabaudia il remo lariano è rappresentato anche da Aisha Rocek (Carabinieri-Canottieri Lario), Filippo Mondelli (Fiamme Gialle-Moltrasio), Sara Bertolasi (Canottieri Milano nonché consigliare della Lario), Giorgia Pelacchi (Lario) e Pietro Ruta (Fiamme Oro). Quest’ultimo a Varese ha ricevuto pochi giorni fa, con il compagno di barca Stefano Oppo, comasco d’adozione, il premio di “Atleta dell’anno” per la stagione agonistica 2019.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.