Vulcani: esplosioni di lapilli incandescenti allo Stromboli

Sono stati almeno tre i punti di emissione

(ANSA) – STROMBOLI, 21 APR – Il cratere del vulcano Stromboli continua a regalare spettacolo con le continue esplosioni di lapilli incandescenti. "Peccato che questo spettacolo non può essere ammirato dai turisti – dice la guida Mario Zaia – sulla montagna si continua a salire fino a quota 400 metri. Per tre volte siamo arrivati fin in cima (a 900 metri) per le riprese che sono state autorizzate a due troupe di televisioni straniere ed a quella di "Linea Bianca" il programma di Raiuno condotto da Massimiliano Ossini che andrà in onda sabato". L’intensità delle esplosioni è monitorata dall’Ingv di Catania. "Si mantiene medio-alta – dicono i vulcanologi – nel cratere del centro-sud e non è possibile escludere il verificarsi di esplosioni di intensità maggiore dell’ordinario eo emissioni laviche. Le intrinseche e peculiari caratteristiche di alcune fenomenologie, proprie di un vulcano in frequente stato di attività e spesso con persistente stato di disequilibrio come lo Stromboli, possono verificarsi senza preannuncio o evolvere in maniera imprevista e rapida, implicando quindi un livello di pericolosità mai nullo". "Sono stati almeno tre i punti di emissione con esplosioni, – aggiungono – in prevalenza, di materiale grossolano di intensità media e talvolta alta ed i prodotti hanno superato anche i 250 metri di altezza". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.