Wakeboard, la campionessa comasca Giorgia Gregorio lascia l’attività agonistica a 23 anni

Giorgia Gregorio

A 23 anni Giorgia Gregorio ha deciso di dare l’addio al wakeboard agonistico. Lo ha comunicato la campionessa comasca con un lungo post sul social Instagram. Una decisione che era nell’aria da tempo per l’atleta di Lezzeno visto che è stata costretta a fermarsi dopo una serie di infortuni. E proprio una serie di sensazioni negative sulla tenuta fisica, che lei stessa ha ammesso nel suo messaggio, sono state alla base della decisione di fermarsi.
Lo sport comasco perde una campionessa di primo piano: nel suo palmares, infatti, tre titoli mondiali giovanili e lo storico riconoscimento di atleta dell’anno, assegnatole dalla Federazione mondiale nel febbraio del 2017.
La carriera agonistica di Giorgia è iniziata nel 2007 con il secondo posto ai Campionati Italiani fra i “Trolls”, la categoria dei giovanissimi. Da allora la lariana è salita ininterrottamente sui podi europei e mondiali, conquistando il titolo di campione del mondo Girls nel 2009 e 2011 e Junior nel 2013. Nel suo curriculum una lunga serie di trofei conquistati in tutte le altre più importanti gare internazionali.
«Mi fa ancora male il ginocchio e la mia testa è bloccata – ha scritto Giorgia Gregorio nel suo messaggio di saluto – Quando ho provato a rimettermi in gioco non ha funzionato: non ero motivata e mi sono spaventata».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.