Cultura e spettacoli

Waterboys, grande ritorno a Milano

altI live da non perdere

Per celebrare il 25° anniversario dell’uscita di Fisherman’s Blues dei Waterboys, è stato pubblicato proprio in questi giorni un box in formato deluxe. Il fondatore del gruppo inglese, Mike Scott, ha ripescato molto materiale per creare un lavoro completo e definitivo di un’opera seminale. Il lussuoso cofanetto contiene ben 6 cd con 121 tracce recuperate dalle sessioni di registrazione dell’album, comprese quelle utilizzate nel disco originale e nelle

successive edizioni, di cui ben 85 inedite.
Era la seconda metà degli anni ’80 quando Scott, che assieme ai suoi “ragazzi dell’acqua” aveva già pubblicato tre lavori, si trasferì dalla sua Edimburgo a Dublino, nella terra di Joyce, per rimanerci più di un lustro.
Fisherman’s Blues nacque così, con le vele gonfiate dallo stesso vento di Melville, con William Butler Yeats nel cuore e Van Morrison in cambusa. Con uno spirito talmente forte, che i suoi solchi evocavano tanto Hank Williams quanto le tensioni elettriche di Bob Dylan.
E il suo eco, mezzo secolo dopo, non si è spento, ancora soffia sulla schiena di chi vuol ripartire navigando a vista. Fisherman’s Blues venne ultimato nel 1988, conteneva 12 canzoni che divennero presto una pietra miliare del folk d’oltremanica e un riferimento per almeno un paio di generazioni di musicisti a venire. Nel 1990 arriverà Room to Roam, un altro ottimo disco che segnerà però l’inizio di un periodo davvero difficile con continui abbandoni dei componenti della band e l’avvio di un lungo periodo solidario per Mike Scott prima della parziale reunion del 1988. Giovedì 22 novembre, alle 21, attesissimi, i Waterboys, di nuovo insieme, arrivano all’Auditorium di Milano per un concerto imperdibile e già praticamente tutto esaurito.
Il nuovo disco dei granitici Calibro 35, Traditori di Tutti, è arrivato nei negozi. Dopo aver rodato la scaletta nei giorni scorsi allo storico 100 Club di Londra, le canzoni dell’atteso successore di Ogni riferimento a persone esistenti o a fatti realmente accaduti è puramente casuale, si sa che il cinema è per loro più di un faro, arrivano dal vivo, giovedì 22, alle 21, al Circolo di Mariano Comense.
Il titolo della quarta opera di inediti dei Calibro 35, è questa volta ispirato ad uno dei migliori romanzi noir di Giorgio Scerbanenco.
Sold out garantito anche per i Bastille, venerdì 23, alle 21, all’Alcatraz di Milano. Il quartetto londinese che in questo 2013 ha spiazzato molti con il suo successo fulmineo e inarrestabile, almeno in Italia, grazie al singolo Pompeii, ispirato proprio all’eruzione del Vesuvio che ha sepolto e distrutto la città romana. Ancora oggi è uno dei brani più trasmessi dalle radio che ne apprezzano la tormentosa melodia mista a quel pizzico di malinconia che li ha presto portati ad essere paragonati ai Coldplay. Anche se, va detto, il gruppo di Chris Martin non è mai parso, anche nei sui giorni meno convincenti, solo una banda danzante di adolescenti piacioni da spot pubblicitario.
Sarà un appuntamento con la solidarietà sociale quello del 25 novembre alle 21 al Teatro Aurora di Olgiate Comasco. «Ho il dovere di dare una mano. Ho lavorato per 5 anni come scaricatore di camion e so cosa vuol dire rischiare di perdere il lavoro e con angoscia tornare tutte le sere a casa dalla tua famiglia. Ci hanno chiesto aiuto, rimanere uniti è molto importante in momenti così drammatici e fare festa è sicuramente l’occasione per rinsaldare la solidarietà e compiere gesti concreti». Così Davide Van De Sfroos introduce il concerto che porterà il suo tour “Terra&Acqua” a sostegno degli operai della Sisme, la fabbrica metalmeccanica che ha annunciato centinaia di esuberi. Uno spettacolo di beneficienza per raccogliere offerte che finiranno in un fondo di solidarietà gestito dallo stesso Comune di Olgiate, a favore degli operai. Info: 031.99.46.11.
Piers Faccini presenta in anteprima in Italia il suo quinto album Between Dogs And Wolves, in uscita il 14 gennaio 2014, e il progetto Songs I Love, composto da diciassette cover di artisti famosi, da Leonard Cohen a Bob Dylan, abbinate ad altrettanti ritratti su carta realizzati con la tecnica cut-up dal cantautore folk e pittore anglo-italiano, che ha già esposto alcune opere in diverse gallerie di Parigi, Londra e Roma. Il concerto acustico di martedì 26 novembre, alle 21, sarà preceduto da una sua speciale installazione di carta sulle pareti della Santeria di Milano.

21 Novembre 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto