Web tax: Ocse avverte, accordo o rischi sul Pil mondiale

'Senza intesa internazionale potrebbe calare dell'1% annuo'

(ANSA) – ROMA, 12 OTT – L’Ocse lancia un nuovo avvertimento sui rischi legati all’assenza di un accordo su una web tax internazionale. Secondo l’organismo, l’assenza di una soluzione basata su un consenso "potrebbe portare ad un moltiplicarsi delle tasse sui servizi digitali e un aumento della frequenza delle controversie commerciali e fiscali". "Nel peggiore scenario – avverte l’Ocse – una guerra commerciale mondiale suscitata dall’adozione di tasse unilaterali sui servizi digitali, potrebbe tagliare il Pil mondiale di oltre l’1% annuo". Quindi l’avvertimento del segretario general, Miguel Angel Gurria: "E’ chiaro che nuove regole sono necessarie con urgenza per garantire l’equità e la giustizia dei nostri sistemi fiscali e adattare l’architettura fiscale internazionale dinanzi all’emergere di nuovi modelli di business e alla trasformazione di quelli più vecchi. In assenza di soluzione mondiale fondata sul consenso, il rischio di nuove misure unilaterali e non coordinate è reale e aumenta di giorno in giorno". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.