Wenger, il Mondiale ogni due anni è chiesto da 166 Paesi

Dirigente Fifa

(ANSA) – ROMA, 09 SET – "Abbiamo deciso di riorganizzare il calendario internazionale delle partite perché 166 Paesi ci hanno chiesto di organizzare il Mondiale ogni due anni. Vediamo se si potrà cambiare o no perché siamo in una democrazia, ma sono convinto che il mio piano sia quello giusto". Lo ha detto il capo dello sviluppo del calcio mondiale della Fifa, Arsene Wenger a margine della presentazione in Qatar del programma ‘Il calcio del domani’, un progetto studiato dal Technical Advisory Group per rivisitare il calendario internazionale dal 2024 in poi. "La nostra missione è quella di migliorare la qualità della competizione a livello mondiale – spiega da Doha l’ex manager dell’Arsenal -. Una delle preoccupazioni principali è il numero delle partite, si gioca troppo. Vogliamo gare che abbiano un significato maggiore, vogliamo focalizzarci sulla qualità e non sulla quantità. Meno partite, meno competizioni e il nostro piano prevede meno stop and go per le nazionali, una o due finestre per le qualificazioni, meno trasferte e più riposo per i calciatori". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.