Women’s PGA va a Sei Youg Kim, sogno Major è realtà

Sudcoreana trionfa in Pennsylvania. Inbee Park chiude seconda

(ANSA) – ROMA, 12 OTT – Le braccia al cielo in segno di trionfo, la coppa stretta tra le braccia e le lacrime di gioia. Sei Young Kim è la nuova campionessa del KPMG Women’s PGA Championship, terzo dei 4 Major stagionali (cancellato il quinto, l’Evian Championship, causa emergenza sanitaria) del golf femminile. A Newton Square, in Pennsylvania, la giocatrice sudcoreana ha dominato la scena fin dal secondo round quando ha conquistato la vetta senza più mollarla. E alla fine Sei Young Kim, con un totale di 266 (-14) colpi, è riuscita a far suo il torneo vincendo nettamente il derby con Inbee Park (medaglia d’oro ai Giochi di Rio de Janeiro 2016), seconda 271 (-9). "Sono emozionata e non credo ai miei occhi. Era un trionfo che sognavo e inseguivo da tempo. Ora è arrivato e sono al settimo cielo". Questa la gioia della 26enne di Seul che ha celebrato l’undicesima vittoria sul LPGA Tour, al netto di un Major, il primo della sua carriera. Sul percorso dell’Aronimink Golf Club (par 70), dopo le prime 18 buche equilibrate, non c’è stata storia. Ad imporsi è stata la golfista che più ha meritato di vincere. E lo ha fatto in un torneo, il KPMW Womens PGA Championship, che ha visto in campo 9 tra le prime 10 giocatrici mondiali, tutte tranne la numero 1, Jin Young Ko, che rientrerà solo a novembre per limitare al massimo i rischi di contagio da Covid-19. In Pennsylvania Sei Young Kim ha fatto suo anche un assegno di 645.000 dollari a fronte di un montepremi complessivo di 4.300.000. Niente da fare per Inbee Park, seconda davanti alla giapponese Nasa Hataoka e alla spagnola Carlota Ciganda, entrambe 3/e con 273 (-7). (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.