Yacht Club, Santambrogio sfida Ge: elezioni fissate per il prossimo 12 settembre

Yacht Club Como

Non c’è pace per lo Yacht Club di Como, i cui soci dovranno nuovamente scegliere i loro organi direttivi a poche settimane di distanza dal voto con cui era stato confermato alla presidenza Giancarlo Ge.
Le dimissioni di 3 dei 6 consiglieri in carica da luglio – Giancarlo Montorfano, Francesco Nessi e Silvio Santambrogio – hanno provocato lo scioglimento del direttivo eletto il 5 luglio scorso e obbligato la storica istituzione lariana a una nuova tornata elettorale. Ge, che due mesi fa aveva ottenuto il 60% delle preferenze, ha fatto sapere di essere pronto a ricandidarsi. Lo stesso ha fatto, nelle ultime ore, Silvio Santambrogio, noto imprenditore del legno arredo e presidente degli “Amici di Como”.
La motivazione che avrebbe spinto i tre dimissionari a lasciare l’incarico, e a provocare quindi nuove elezioni, risiederebbe nella mancanza di serenità all’interno del nuovo gruppo dirigente, di cui facevano parte anche Nadia Gaffuri, Roberto Ruggeri, Fabio Scudelleti e Giò Velardi. In vista del voto, fissato per il 12 settembre, Santambrogio ha comunque presentato la sua lista. Lo affiancheranno, nel tentativo di scalzare Ge dalla presidenza, Francesco Missina, Betty Monici, Giancarlo Montorfano, l’avvocato Francesco Tagliabue e Giò Velardi .
Ge attenderà invece ancora qualche giorno prima di svelare i nomi del suo gruppo. Ha tempo sino al 7 per decidere. «In questo momento – dice il presidente dello Yacht Club – preferisco comunque non fare polemiche. Ho preso atto delle dimissioni di alcuni dei consiglieri. Ciò che mi interessa maggiormente è portare a termine i lavori che mancano e rendere la nostra storica struttura ancora più bella».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.