Zaky, nuova udienza rinviata per virus

Studente in Egitto rischia fino a 25 anni di carcere

(ANSA) – IL CAIRO/BOLOGNA, 16 MAR – Nulla di fatto oggi al Cairo per la nuova udienza che avrebbe dovuto decidere sul destino in carcere di Patrick George Zaky, lo studente egiziano di 28 anni iscritto a un master all’Università di Bologna, arrestato un mese e mezzo fa – e sottoposto a un interrogatorio fiume con torture, secondo i suoi legali – non appena ha messo piede in Egitto. Nel suo Paese avrebbe dovuto trascorrere solo una vacanza in compagnia dei suoi cari in una breve pausa accademica. Fissata inizialmente per il 21 marzo, la nuova udienza sul suo caso era stata precipitosamente anticipata ad oggi ma la pandemia del coronavirus tocca anche l’Egitto e ufficialmente, fanno sapere gli attivisti, nessuna udienza si è potuta svolgere perché i detenuti non possono essere trasferiti. Zaky rischia fino a 25 anni di carcere: sul suo capo pendono accuse come incitamento alla protesta e istigazione a crimini terroristici per dei post su Facebook da un account che secondo la difesa è un falso.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.