Zia e nipote aggredite dopo la Marcia della Pace. Denunciato un 35enne francese

polizia

Zia e nipotina di dieci anni aggredite e minacciate mentre salivano in auto, in un parcheggio di Camerlata. È accaduto domenica sera alle 20.30. «Nessuno tra i passanti si è fermato o ci ha aiutate nonostante le mie urla disperate», ha denunciato la donna, che ringrazia invece il personale di un locale vicino, che ha chiamato il 112. Gli agenti della Questura, intervenuti dopo la segnalazione, hanno individuato e denunciato il presunto responsabile, un francese di 35 anni. Zia e nipotina avevano partecipato alla Marcia della Pace, a Como. Attorno alle 20.30, le due hanno raggiunto l’auto parcheggiata a Camerlata per tornare a casa. «Un ragazzo violento e molesto – ha raccontato sui social la vittima – ci ha raggiunto e con sputi e spintoni mi ha impedito di salire in macchina». La donna è riuscita comunque a far salire la bambina che, spaventata, piangeva e urlava. «Gridavo – ha denunciato ancora la donna – ma non un passante si è fermato né un automobilista ha accostato». Il personale di un locale ha chiamato le forze dell’ordine. A Camerlata sono arrivati gli agenti delle volanti che si sono fatti descrivere l’aggressore. Poco dopo hanno fermato il presunto responsabile. È stato denunciato a piede libero per violenza privata e ubriachezza molesta.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.