Zona a traffico limitato: una decisione coerente con le promesse fatte

In questo dibattito – ormai un po’ stucchevole – sull’estensione della Ztl mi pare sfugga un aspetto fondamentale: lo scopo ultimo. Dovrebbe essere del tutto evidente che la creazione di una Zona a traffico limitato serve ad avere meno automobili in città. Inutile chiedere di realizzare altri parcheggi centrali, perché sarebbe una foglia di fico per non cambiare alcunché: è una variante del “benaltrismo” che fa rima con immobilismo. Chiudere al traffico alcune vie ha conseguenze concrete, ma tutte le decisioni ne hanno. Io ritengo che questa giunta sia coerente con il proprio programma, ed è ovvio che agli atti seguano le critiche. Tuttavia sarebbe insensato un programma di governo che piacesse a tutti, nessuno escluso. Nel mio piccolo, non vedo l’ora di poter attraversare i Portici Plinio senza il timore di essere travolto da un automobilista a caccia dell’ultimo parcheggio. Simone Secchi

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.