Zona rossa, più controlli durante le festività pasquali

Centro storico di Como e secondo lockdown. Controlli della polizia di Stato.

Festività pasquali sotto la lente anche della Prefettura, che ha chiesto un’intensificazione dei controlli sulle strade a tutte le forze dell’ordine. Posti di blocco sugli snodi delle principali vie di comunicazione, ma anche in tutte le aree cittadine aperte al pubblico, nelle piazze, nelle piste ciclabili e nelle zone rivierasche che potrebbero diventare luoghi di aggregazione. Nessuno pensi insomma di organizzarsi per la grigliata di Pasquetta in una delle aree pubbliche attrezzate. In zona rossa sono vietati tutti gli spostamenti, esclusa una visita al giorno ad abitazioni private per un massimo di due adulti oltre ai figli minori di 14 anni, come era avvenuto per Natale.

Questo è emerso ieri nella consueta riunione tecnica di coordinamento presieduta dal prefetto di Como, Andrea Polichetti, con tutti i responsabili delle forze di polizia. Un tavolo dedicato proprio alla pianificazione delle misure di vigilanza e controllo da attuare in occasione delle prossime festività pasquali. Sarà ora il questore di Como, Giuseppe De Angelis, a entrare nello specifico dei servizi sul territorio in base alla disponibilità di tutte le forze dell’ordine, comprese le polizie locali. La Prefettura si appella infine al senso di responsabilità dei comaschi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.