Zona stadio, il quartiere è un gioiello unico al mondo, ma regna l’incuria

Monumento ai Caduti spazzatura

Asfalto groviera, marciapiedi con erbacce, radici sporgenti e buche dove non è difficile inciampare. E poi la zona dei giardini a lago con il suo degrado, il Monumento ai Caduti e il Tempio Voltiano che diventano un triste bivacco. Il Cube, locale un tempo molto alla moda e frequentato, tristemente chiuso. E poi ancora muretti cadenti con davanti una transenna per evitare che qualcuno possa finire nel lago.
È una zona tra le più pregiate della città e sulla carta dovrebbe effettivamente esserlo. Ma l’osservazione oggettiva impone un’altra riflessione: la zona dello stadio Sinigaglia, lo storico quartiere Razionalista, sta cadendo a pezzi a causa della totale assenza dell’amministrazione comunale.
Lo testimoniano le immagini che pubblichiamo, lo stanno sottolineando a più riprese i cittadini – e soprattutto tifosi del Como – che non perdono occasione per segnalare le storture di un luogo che ha valenza storica, che è un punto di riferimento per gli sportivi, ad esempio, oltre che per gli studenti di architettura che arrivano da tutto il mondo da decenni per visitare quella zona. Il tutto nell’inerzia comunale che lascia sconcertati.
Camminare è una impresa: i marciapiedi presentano tranelli e scendere sulla strada non è la soluzione migliore. Soprattutto nella zona dell’hangar l’asfalto è pesantemente dissestato, come possono testimoniare i tanti automobilisti che transitano con le loro vetture.
In una fase in cui stanno tornando i turisti – pur con tutte le cautele e i problemi legati al Covid-19 – non manca un muretto caduto, a fianco dello Yacht Club.
Lo stadio stesso, poi, si sa, ha bisogno di lavori, con la zona dei Distinti che sembra cadere a pezzi e le tapparelle dalla parte della tribuna centrale da tempo rotte e inutilizzabili.
E siccome degrado chiama degrado, i frequentatori purtroppo non si formalizzano nel lasciare in giro rifiuti di ogni tipo e nella zona dell’ex minigolf – pure chiuso da tempo – qualche angolo nascosto è utilizzato da chi deve espletare i propri bisogni fisiologici. La zona che dovrebbe essere un salotto è malinconicamente diventata una toilette.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.