Ztl aperta alle auto elettriche e ibride, il M5S ci ripensa

La Ztl di Como

Critiche e perplessità anche nel capoluogo a tutela della città murata

Il Movimento 5 Stelle ha fatto marcia indietro, promettendo che le auto elettriche e ibride non avranno libero accesso alle Zone a traffico limitato, come previsto da una norma della legge di Bilancio. Il sottosegretario ai Trasporti, Michele Dell’Orco, ha annunciato in un Tweet che la manovra passata alla fine dello scorso anno, su questo specifico punto sarà «rivista nel primo provvedimento utile», accogliendo gli appelli lanciati da alcuni Comuni e associazioni ambientaliste che hanno contestato il via libera a tutti i veicoli ecologici nelle Ztl.

Qualche giorno fa, Palazzo Cernezzi aveva annunciato una riflessione su questo tema, non nascondendo che l’eventuale ingresso libero delle auto ecologiche in città murata avrebbe peggiorato il già presente problema di sovraffollamento. La questione era stata sollevata dall’ex assessore all’Urbanistica Lorenzo Spallino, contrario alla nuova norma.


Il sottosegretario Dell’Orco ha anche precisato che si andrà avanti sia nell’incentivare gli acquisti di mezzi ecologici sia con le detrazioni fiscali per le colonnine di ricarica, «ma senza riempire i centri storici di auto».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.