Ztl, la rivoluzione viabilistica è scattata anche in piazza Volta. Confusione e incertezza fra gli automobilisti

1voltapÈ iniziata la prima giornata di zona a traffico limitato nell’area di piazza Volta, a un mese di distanza dall’entrata in vigore di un analogo provvedimento, fonte di moltissime polemiche e proteste di ogni genere, in piazza Roma.  Confusione e incertezza per gli automobilisti. Un super lavoro per la polizia locale. La curiosità dei passanti.

Ciò che appare immediatamente è, per chi arriva da viale Felice Cavallotti, il semaforo all’imbocco di via Rubini e la cancellazione di tutti i posti a pagamento un tempo esistenti.
Via le strisce blu e largo a un doppio senso di marcia che servirà per quanti, uscendo dai parcheggi, dovranno lasciare l’area.
E dovranno farlo rapidamente perché almeno lunedì mattina, primo giorno di test, il verde nel semaforo durava 8 secondi e il colore giallo 7. E se in mezzo a piazza Volta sono comparsi 18 posti per residenti – compresi due stalli per il carico e scarico merci e due per gli hotel – a Nord, a ridosso del garage Jasca, sono rimasti 29 posti blu. Compreso uno – segnalato da un apposito cartello di colore rosa – destinato alle mamme con bambini.
Gli addetti di Como Servizi Urbani (Csu) hanno continuato a disegnare e approntare le nuove strisce, sistemare la cartellonistica e rimuovere i cartelli di divieto di sosta posizionati sabato sera per avere libera l’area, mentre i vigili erano impegnati nel dare spiegazioni agli automobilisti e a tutti coloro i quali non avevano ancora compreso il “senso” dell’ennesima rivoluzione. Una rivoluzione che è ormai partita ma che potrà essere assorbita soltanto in modo graduale dai cittadini. 

L’approfondimento sul Corriere di Como in edicola mercoledì 18 marzo

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.