Ztl, nell’anno in corso ben 3500 multe ogni mese

Polizia Locale Como

Gli occhi elettronici a presidio della ztl fotografano, senza sosta, un numero crescente di infrazioni.
E se nel 2018 sono state ben 17.757 le violazioni rilevate dal comando dei vigili di Como – ovvero circa 50 al giorno – i numeri dell’anno in corso sono in crescita costante. A rilevarlo il comandate della polizia locale, Donatello Ghezzo che oggi ha illustrato i risultati ottenuti nel 2018.
«In questo periodo viaggiamo su circa 3500 infrazioni al mese in merito agli accessi nella zona a traffico limitato – spiega Ghezzo – I dati indicano un aumento sostanziale. Direi dunque che i numeri del 2019 saranno con ogni probabilità superiori all’anno trascorso». Va ricordato che dallo scorso mese di dicembre è entrato in funzione il nuovo sistema del vigile elettronico per il controllo degli ingressi in città murata che monitora innanzitutto via Perti, piazza Verdi, via Rodari, piazza Roma, via Bianchi Giovini, via Caio Plinio Secondo, piazza Grimoldi, via Macchi, via Pretorio, via Rubini, piazza Volta, via Grassi e via Garibaldi, ma che ha portato a delle novità. Sono infatti stati sostituiti gli impianti in corrispondenza dei varchi di via Cinque Giornate, via Diaz, via Carducci e via Indipendenza, già precedentemente autorizzati, e sono stati installati ulteriori impianti per la rilevazione dell’accesso di veicoli alla zona a traffico limitato in corrispondenza dei varchi di via Indipendenza (in uscita), via Rodari (ingresso e uscita), via Cairoli (ingresso e uscita), via Grassi, via Garibaldi (in uscita) e via Dell’Annunciata. «Interessante anche il dato, in decisa salita rispetto al passato, che indica in 4331 gli inserimenti di targhe di strutture ricettive. Segnale che il settore turistico cittadino continua a richiamare sempre più visitatori», annuncia il comandante.
Infine nel 2018 sono stati rilasciati 3847 permessi. Come stabilito dal Codice della strada, la sanzione in caso di ingresso non autorizzato in zona a traffico limitato è di 81 euro (con pagamento in forma ridotta del 30% entro 5 giorni l’importo si riduce a 56,70 euro). Intanto i ranghi della polizia locale, a breve, si ingrandiranno anche se purtroppo ai 10 nuovi agenti, pronti a entrare in servizio coincideranno delle uscite. «Quest’anno ci saranno sette pensionamenti complessivi – ha infatti spiegato il comandante Donatello Ghezzi – Alcuni anche derivati da “quota 100”. Quindi c’è una continua rincorsa che non porta mai a misure ottimali». Nel 2019 inoltre ricorre il 150esimo anniversario di fondazione della polizia locale e sull’importanza dell’opera dei vigili urbani è intervenuto l’assessore Elena Negretti. «La parola sicurezza è sempre al centro dell’attenzione di quello che facciamo – spiega l’assessore – Devo ringraziare ogni singolo agente per il lavoro e il senso del dovere che dimostrano anche in momenti di difficoltà perché a volte si lavora in condizioni non facili. Per quanto riguarda i cittadini il nostro invito è chiaro: diteci quello che non funziona e collaborate, attraverso segnalazioni, a rendere migliore la città». Infine sono oltre 71mila multe per violazioni al codice della strada, Inoltre sono stati rilevati 578 incidenti stradali, dei quali 28 con guida in stato di ebbrezza e 6 sotto effetto di sostanze stupefacenti. Due i casi di omicidio stradale, 45 infine le patenti ritirate

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.