Ztl, si cercano nuovi parcheggi in città

alt Dibattito aperto tra Palazzo Cernezzi e Confcommercio
Lucini: «Molte le opzioni possibili, stiamo ancora discutendo»
(f.bar.) Nuovi parcheggi a ridosso della Zona a traffico limitato? Se ne sta discutendo. La conferma arriva direttamente dal sindaco di Como, Mario Lucini. Nelle scorse ore, il numero uno di Confcommercio Como, Giansilvio Primavesi, aveva fatto intendere come fossero allo studio di Palazzo Cernezzi soluzioni parziali per arginare l’emorragia di posti auto. Emorragia esplosa da quando le Ztl di piazza Roma e di piazza Volta sono entrate in vigore.

«Ne stiamo parlando. Abbiamo alcune idee in proposito ma stiamo aspettando di capire come muoverci su alcuni fronti – ha ammesso senza sbilanciarsi oltre il primo cittadino del capoluogo – Avremmo già voluto essere in grado di presentare queste idee alla Confcommercio, con cui stiamo dialogando, e alla città. Ma dobbiamo attendere ancora alcuni passaggi decisivi».
Nessun altro particolare è emerso. Soltanto la conferma che dovrebbe trattarsi di ulteriori posti auto da prevedere in prossimità dell’area a traffico limitato. È comunque stata esclusa l’opzione, già dibattuta in passato, di ricavare alcuni parcheggi nella zona a ridosso dei binari della stazione di Como Lago, di proprietà delle Nord. «Non è questa la strada che stiamo cercando di percorrere – conferma il sindaco di Como – ma sono altre le piste battute».
In passato, la Confcommercio aveva anche proposto al sindaco di Como di far parcheggiare nell’autosilo della Val Mulini i dipendenti comunali, così da liberare numerosi posti auto in città. Idea che non trovò seguito. Ora però la caccia ai posti nuovi da creare o riconvertire si sta facendo più centrale. A giorni il pacchetto completo delle nuove idee dovrebbe essere definito.

Nella foto:
In piazza Roma i parcheggi ci sono, ma possono essere utilizzati soltanto dai residenti

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.