A Villa Carlotta le ceramiche della principessa e del duca

Un servizio Worcester, manifattura Royal Worcester, Servizio da tè con fascia gialla

In mostra nella Sala dei Gessi dal 10 settembre

Una nuova mostra a Villa Carlotta apre una finestra sulla vita quotidiana all’epoca della principessa Carlotta e del duca Giorgio di Sassonia Meiningen.
Un tesoro datato dalla metà dell’Ottocento fino ai primi del Novecento ed emerso grazie al lavoro di riordino e catalogazione dei beni portato avanti negli ultimi anni dall’ente di Villa Carlotta. L’attento studio di Raffaella Ausenda, storica dell’arte e specialista della materia, ha portato a curiose scoperte, come il grande servizio di Limoges e altre ceramiche acquistate dal duca Giorgio II insieme alla terza moglie Ellen durante i loro soggiorni in Costa Azzurra.
Per valorizzare le collezioni è stata organizzata la mostra “Le ceramiche di Villa Carlotta” che si terrà nella Sala Gessi della dimora di Tremezzina dal 10 settembre all’8 novembre insieme a una serie di eventi di approfondimento. Un omonimo volume è stato inoltre dedicato al ricco patrimonio ceramico di Villa Carlotta.


«Insieme alla curatrice del volume – spiega il direttore di Villa carlotta Maria Angela Previtera – abbiamo pensato di sviluppare attraverso un racconto, quello della storia di questi manufatti, legati a riti quotidiani e momenti di vita familiare che trascorrono con gioia durante l’arco della giornata. Accanto agli importanti servizi di porcellana fine utilizzati per le occasioni mondane, in Villa sono conservati servizi da toilette completi e vasellame da prima colazione, da pranzo e da tè, di forme ricercate e decorazioni preziose, che dimostrano l’attenzione alla moda e il gusto raffinato di Giorgio II e della sua consorte».
«Questi servizi – scrive l’autrice del volume Raffaella Ausenda – erano in porcellana solida, bianchi, dalle forme geometricamente semplici, prodotti dalla milanese Richard, dalla fiorentina Ginori, o dalla tedesca Villeroy & Boch, fortemente funzionali, prove della nascita del design industriale. Due servizi da toilette molto raffinati erano prodotti dalla “nuova” capitale della porcellana francese di alta qualità: Limoges». Info www.villacarlotta.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.