Abusi subiti a 12 anni: si andrà in aula con la vittima ormai maggiorenne

Il Tribunale di Milano

L’accusa è di quelle pesanti, particolarmente indisponenti e inaccettabili: aver compiuto atti sessuali con una persona che, al momento del fatto, non aveva ancora compiuto i quattordici anni. Ed in effetti, la vittima di questa brutta storia, di anni ne aveva appena 12. La bambina, residente in un comune della cintura urbana di Como, sarebbe stata adescata via computer e cellulare, tramite i social. Sono tre le persone – due di 29 anni, uno di 28 residenti in Romagna, in Toscana e in Sicilia – che dovranno rispondere dell’accusa di fronte ai giudici del Tribunale di Milano competenti per questo tipo di reato. L’udienza preliminare è stata fissata per settembre. L’accusa è ovviamente quella di aver compiuto atti sessuali con una minorenne.
La vittima è una bambina comasca. I fatti sarebbero però avvenuti tra il 2012 e il mese di novembre del 2013, quando una querela firmata dalla madre della ragazzina pose fine a quanto stava avvenendo.
Secondo quanto ricostruito all’epoca dai carabinieri di Como ma anche dalla polizia postale, che hanno passato al setaccio pc, hard disk e cellulari della vittima e degli indagati, la bambina avrebbe intrattenuto delle relazioni virtuali con i tre sospettati, che le chiedevano di inviare fotografie nude e di compiere atti di autoerotismo. Gli stessi orchi che, secondo il capo di imputazione, contraccambiavano con foto oscene. Richieste e scambi che erano preceduti da adescamenti e complimenti sull’aspetto fisico scambiati sui socia network e applicazioni di messaggistica. In fase di indagine, la bambina era stata sentita in audizione protetta a un anno dai fatti che, come detto, risalgono al 2013. Le indagini furono immediate, peccato però (è l’amara chiosa) che per l’udienza preliminare si sia dovuto aspettare fino al 2020, quando l’allora 12enne si presenterà in aula maggiorenne.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.