Acqua pubblica, i 5 Stelle spingono per la società unica

I 5 Stelle chiedono che si faccia chiarezza sulla costituzione di Como Acqua
I 5 Stelle chiedono che si faccia chiarezza sulla costituzione di Como Acqua

Dopo il capogruppo di Svolta Civica in Comune a Como, Vittorio Nessi, anche il Movimento 5 Stelle fa sue le preoccupazioni espresse nei giorni scorsi dal Comitato Comasco Provinciale per l’Acqua Pubblica sul mancato avvio della società unica di gestione Como Acqua.

In un comunicato congiunto, gli eletti grillini della provincia lariana chiedono ai sindaci di Como, Erba e Cantù di chiarire la direzione che hanno deciso di intraprendere paventando che il ritardo possa essere un pretesto per poi aprire ad una gestione privata dell’acqua.

Il documento è stato firmato dal deputato Giovanni Curró, dal consigliere regionale Raffaele Erba e dai consiglieri comunali Fabio Aleotti (Como), Giampaolo Tagliabue (Cantù), Carmen Colomo e Roberto Tagliabue (Mariano Comense).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.