Acsm Agam, nasce la Multiutility del Nord. Stipulato l’atto di fusione per incorporazione

Il termovalorizzatore di Acsm Agam
Il termovalorizzatore di Acsm Agam
Il termovalorizzatore di Acsm Agam

Prende corpo l’operazione di aggregazione tra Acsm Agam e una serie di multiutility pedemontane attive nel settore del gas e dell’acqua (la varesina Aspem, le lecchesi Lario Reti Holding, Lario Reti Gas e Acel Service, le valtellinesi Aevv e Aevv Energie e alcune società del gruppo A2A, colosso nato dalla fusione della milanese Aem con la bresciana Asm). Oggi è stato stipulato l’atto di fusione per incorporazione in Acsm Agam di A2A Idro 4, Aspem, Aevv Energie, Acel Service, Aevv e Lario Reti Gas nonché l’atto di scissione parziale di A2A Energia (relativa al ramo d’azienda che si occupa della clientela privata in provincia di Varese) a beneficio di Acsm Agam. Fusioni e scissioni, che sanciscono la nascita della nuova Multiutility del Nord, diventeranno operative dal prossimo 1° luglio. Da tale data decorreranno anche gli effetti contabili e fiscali.

Subito dopo l’entrata a regime della fusione e della scissione, saranno perfezionate le operazioni di conferimento di rami d’azienda a beneficio di alcune società controllate da Acsm Agam, strumentali alla realizzazione del progetto di riorganizzazione societaria e industriale della nuova multiutility, secondo i piani già approvati dalle assemblee dei soci di tutti i soggetti coinvolti nell’operazione di aggregazione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.