Aggredì e ferì una custode. Tunisino condannato a 8 mesi

L’episodio nel febbraio 2011
È stato condannato a 8 mesi il tunisino che, nel febbraio dello scorso anno, aveva aggredito e ferito Marinella Buono, custode di un palazzo di viale Varese.
L’ex marito della donna si era accorto che quattro giovani gli stavano rubando la bicicletta, lasciata fuori dal portone dello stabile. È uscito per fermarli, seguito da Marinella, che è stata però spintonata violentemente da uno degli stranieri. Caduta a terra, la donna ha riportato la frattura del setto nasale e contusioni
alle costole e a un ginocchio.
Ieri mattina, in Tribunale, Marinella ha rivissuto quei momenti. «Lo perdono, basta che non lo faccia più, ha detto riferendosi al tunisino che l’aveva colpita – Se gli serve gli regalo anche una bicicletta».
Il nordafricano, fermato subito dopo l’aggressione, è stato condannato a 8 mesi, pena sospesa, oltre al pagamento delle spese processuali.
Dopo alcuni giorni di carcere, il tunisino, regolarmente presente in Italia da tempo, era stato rilasciato e al momento non è reperibile.

Anna Campaniello

Nella foto:
L’ingresso del Tribunale di Como, dove ieri è stato condannato il nordafricano

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.